EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Abbiamo voluto questa pagina perché riteniamo sia importante che l’allievo possa capire quali sono gli elementi distintivi della nostra scuola.

Osteopatia strutturale | Trust. Veniamo da un’influenza sia inglese che francese, arricchita dalla pratica e dall’esperienza del nostro grande maestro, un osteopata francese molto famoso e noto strutturalista, uno dei primi che venne in Italia a diffondere l’osteopatia.

Il TGO (trattamento corso_3_4generale osteopatico), un approccio molto utilizzato, è insegnato a partire dal primo anno.

Tecniche mio-tensive (F. Mitchell)

Tecniche articolari

Osteopatia cranio-sacrale. L’osteopatia cranio-sacrale viene insegnata a partire dal primo anno e seguendo la tradizione, sia nelle tecniche che nella pratica, del suo padre fondatore, William Garder Sutherland. Quello che vogliamo è tutti i nostri allievi possano praticare con competenza l’osteopatia cranio-sacrale, per cui partiamo da un approccio più “meccanico” al primo anno per arrivare a un approccio più funzionale negli ultimi anni. Inoltre durante il corso di studi, faremo conoscere le tecniche di altri illustri osteopati che hanno approfondito il piano cranio-sacrale, quali Viola Frymann, Rollin Becker, Hoover, Magoun, Ann Weils.
N.B. Ogni distretto corporeo muscolo-scheletrico viene insegnato in maniera completa ed esaustiva a ogni seminario per garantire all’allievo la possibilità di praticare subito e con sicurezza ciò che ha appreso.

Osteopatia viscerale. Anche qui abbiamo la possibilità di lavorare in maniera completa sia sulla mobilità (muscoli, legamenti) attraverso tecniche di stiramento e recoil proposte da J.P. Barral e Paul Chaffour, sia sulla motricità, con tecniche proposte da Finet e Williame, sia sulla motilità (tecniche cranio-sacrali).

Osteopatia fasciale. Si insegna a partire dal primo anno e diventa integrativa e correlata a tutti gli altri sistemi, partendo da un’osteopatia fasciale strutturale (tecniche di S. Paoletti e A. Catie) per arrivare a un’osteopatia fasciale funzionale, attraverso tecniche di fascial winding, proposte da V. Frymann & Co.

Osteopatia funzionale. Altra nota distintiva della nostra scuola è l’approccio funzionale, che propone tecniche di Sutherland e Hoover, a differenza delle tecniche funzionali proposte nelle altre scuole.sut

Biotipologie. La nostra scuola studia e approfondisce questa lettura omeopatica assai interessante, rendendola al servizio dell’osteopatia.

Embriologia. Nella nostra scuola diamo molta importanza allo studio dell’embriologia, un’ulteriore chiave di lettura per comprendere il terreno del paziente, e lo facciamo attraverso delle lezioni specifiche e approfondite come la pediatria. Al sesto anno, la nostra scuola prevede lezioni teorico-pratiche con dimostrazioni dal vero di questa materia affascinante e appassionante.

Gravidanza. Lezioni teorico-pratiche con dimostrazioni dal vero vengono applicate alla donna in gravidanza, durante il sesto anno.